Hypnotize

Dove eravamo rimasti?

A questo punto è chiaro che non c'è nulla di chiaro: che facciamo? Ma ... il sogno? lo ributtiamo tra le opzioni o abbiamo googlato abbastanza da capire chi sono Lavinia e John? :-) (83%)

Il Sogno

Il giorno 4 di Febbraio dell’Anno del Signore 1820

in nome del popolo della Carolina del Sud,

avendo respinto il ricorso degli imputati

Lavinia e John Fisher

la Corte li dichiara

COLPEVOLI

di tutti reati contestatigli

oltre ogni ragionevole dubbio,

e per questo motivo li condanna ad essere appesi per il collo finché morte non sopraggiunga.

L’esecuzione della condanna avverrà a due settimane da oggi, all’alba del 18 Febbraio.

Possa Dio avere pietà delle loro anime.

**

“Reverendo Furman la prego… non voglio morire! Mi aiuti!

“John, figliolo, Non ho alcun potere di salvare la tua esistenza terrena: San Paolo nella Lettera ai Romani disse: Ciascuno stia sottomesso alle autorità costituite; poiché non c’è autorità se non da Dio e quelle che esistono sono stabilite da Dio. Quindi chi si oppone all’autorità, si oppone all’ordine stabilito da Dio. E quelli che si oppongono si attireranno addosso la condanna. La salvezza è in Gesù Cristo, John. Lui è morto per i tuoi peccati. Solo se accetterai Gesù la riconciliazione avverrà e la tua anima vivrà in eterno.”

“Mia moglie è convinta che non avranno il coraggio di impiccare una signora: se ne sta lì tranquilla come se la questione non la toccasse… ma ci giustizieranno entrambi! Come può pensare a sciocchezze come l’abito che indosserà quel giorno?”

“Lavinia non vuole prestarmi ascolto John, rifiuta di confessare i suoi peccati davanti a Dio e per questo non può essere salvata. Ma posso aiutare te a riconoscere la verità, la verità ti renderà libero e la tua anima sarà salva.”

“E che succederà alla sua anima? Reverendo, non posso sopportare di essere separato da lei, anche se questo implicasse rinunciare al paradiso. Mi capisce, Reverendo? Può capire quanto è grande l’amore che mi lega a quella donna?”

“L’amore di Dio ti salverà, John, non il desiderio carnale, la concupiscenza, l’ardore per quella donna! Salvati John, lasciala andare, libera il tuo cuore, abbraccia Gesù e lui ti salverà!”

**

“Lavinia, amor mio, come puoi startene lì seduta sapendo che tra pochi giorni ci giustizieranno? Ci impiccheranno, lo capisci? Questa è la realtà! Dobbiamo fuggire, evadere da questa cella! Fuggiremo in Florida, dove nessuno ci conosce, devo solo trovare il modo di farci uscire da qui.”

“Non essere sciocco, mio caro! Nella Carolina del Sud non si è mai vista una donna condannata a morte, vogliono solo usarci come monito per il popolo… sono certa che arriverà la grazia all’ultimo momento e…”

“E… cosa? Moglie mia adorata? Anche se ci concedessero la grazia, finiremmo comunque il resto dei nostri giorni in cella! Non posso pensarci… fuggiamo amor mio, fuggiamo stanotte stessa!

Aiutami a tagliare e annodare ben stretti questi lenzuoli, ci caleremo dalla finestra quando le guardie si allontaneranno… Sono giorni ormai che controllo i loro movimenti e so esattamente quando approfittare del momento propizio.”

**

“Sveglia, prigionieri! Il sole sta per sorgere su Charleston! Oggi è un giorno perfetto per una doppia impiccagione!”

I secondini ridono, sguaiati, spalancano la porta della piccola cella riempiendola delle loro grida di scherno, ci invitano a vestirci per la forca. Mia moglie sospira, infilando la veste che le è stata appena portata: le è stato concesso di indossare il suo abito da sposa bianco e rosso, e nonostante ora il suo viso inizi a mostrare segni della stanchezza e della preoccupazione, è bella proprio come la prima volta che glielo vidi indosso, quando ci unimmo in matrimonio.

Ci concedono un ultimo abbraccio, la sua pelle calda contro la mia guancia ha ancora quel profumo che mi irretisce l’anima.

“John, amor mio” mi sussurra sottovoce “avresti dovuto fuggire da solo, salvarti almeno tu… mi spiace così tanto di non essere riuscita a calarmi da quella finestra insieme a te…”

“Non dire sciocchezze vita mia, non è colpa tua se i nodi non hanno retto… non ti avrei mai lasciato da sola in quella cella, per questo mi son lasciato catturare. Moglie mia, non potrei mai, mai separarmi da te!”

**

Il rumore dei passi pesanti sul legno del patibolo, eretto dietro la vecchia prigione cittadina, rimbomba nel silenzio dell’alba. Il Reverendo Furman mi sta vicino, come promesso, pregando per la mia anima immortale: “Se consideri le colpe, Signore, Signore, chi potrà sussistere? Ma presso di te è il perdono: e avremo il tuo timore. Io spero nel Signore, l’anima mia spera nella sua parola.

Lavinia, persa ogni speranza di ricevere la grazia, è fuori di sé: viene trascinata scalciante fino alla botola, piange. Mi rivolge un ultimo sguardo, vedo le sue labbra muoversi come a pronunciare un silenzioso “per sempre”, e infine grida:

“SE QUALCUNO DI VOI HA UN MESSAGGIO PER IL DIAVOLO ME LO DIA ORA, PERCHÉ LO VEDRÒ TRA POCO!”

Si infila da sola il cappio al collo, fa un salto.

Il suo corpo scalcia, si dibatte, si dimena, si contorce… infine sussulta, trema lievemente, e non si muove più.

Due mani infilano il cappio intorno al mio collo, il rumore secco della botola che si apre, il vuoto sotto i miei piedi.

Asfissia…

Buio.

Lavinia e John uniti nella vita e nella morte... anche dopo?

  • Avrà un incontro inaspettato. (33%)
    33
  • Parlerà con l'analista, ci sono ancora troppi vuoti in questa storia... deve provare ancora con l'ipnosi. (22%)
    22
  • Nicholas volerà a Charleston... ormai è chiaro, Lavinia lo sta chiamando! (44%)
    44
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

133 Commenti

    • Felice che la scena ti sia piaciuta… come ho scritto anche a Massimo, è più o meno una rielaborazione di qualcosa di già visto 😁 spero che anche il prossimo capitolo faccia lavorare il cervello… ho grandi aspettative su Randy quindi ti confesso che spero rimanga in vantaggio! 🤣
      A presto 💖

  • Ciao Driade. Che dire.. l’attesa è stata ripagata da un bel capitolo. Molto ben scritto, scorrevole e di facile lettura. Nonostante il tempo passato dall’ultima lettura, più leggevo il capitolo e più mi tornavano alla mente tutte le scene e i personaggi che hai costruito.

    Vediamo cosa vuole Lavinia. A presto 🙋‍♂️

    • Ciao Massimo, grazie per il “wow” 😊 diciamo che per tutta la prima parte “giocavo in casa” (anche un po’ sporco in realtà… ho preso qualche spunto da robe scritte tempo fa 😅 )
      Se mi reggono le forze inizierò a scrivere appena si stabilizza il sondaggio… promesso! credo comunque che ormai abbia vinto Randy, quindi qualche idea sta già frullando nella testa 😁

  • Ciao, Driade.

    Felice di rileggerti, finalmente. Che dire: piaciuto molto l’episodio e come l’hai scritto. Ho riconosciuto anche un pezzettino dei “gessetti”, un racconto che mi piace tanto.
    Non credo di avere dubbi su Lavinia. I reverendi possono riservare sorprese, ma alla fine ho votato per Randy.

    Grazie e alla prossima.

  • Ciao Driade 🙂
    Bentornata dopo la lunga pausa estiva 🙂
    Comincio con il dire che nonostante sia passato molto tempo dall’ ultimo capitolo che ho letto, non appena ho cominciato a leggere il nuovo la storia si è srotolata nella mia mente da sola senza difficoltà 🙂 e questa è la caratteristica principale per un buon romanzo, quindi complimenti 🙂
    Il personaggio di Lavinia mi sta ossessionando anche a me e sebbene ci sono molteplici domande a cui vorrei tu dessi risposta adesso, voto per sapere che cosa vuole veramente Lavinia 🙂
    Vediamo cosa ci tiri fuori 🙂
    A presto:)

    • Ciao Black! Grazie per i complimenti sono felice che la mia storia ti stia piacendo! Questo capitolo mi ha dato del filo da torcere perché ho dovuto tagliare tantissimo per restare nei 5000 caratteri e temevo di non riuscire ad arrivare alla quadra 😆
      Spero che il prossimo venga fuori più agevolmente ma soprattutto più in fretta! 🤣🤣🤣
      Grazie ancora, alla prossima!

  • Ciao Driade.
    Ho recuperato tutti i capitoli e il tempo è volato. Hai una scrittura molto scorrevole, che si legge molto volentieri e che fa sembrare i 5000 caratteri come poche righe.

    Mi piace molto l’ambientazione che hai costruito, così come i personaggi che hai creato e descritto.

    Spero di leggere presto il prossimo capitolo anche se io stesso in questo periodo non ho avuto proprio forze e tempo ed è passato più di un mese tra un capitolo e l’altro 😂

    Ma ti si legge molto volentieri quindi sono certo che il prossimo capitolo sia una bomba come i precedenti.

    Voto per il nero pece e a presto!

    • Ciao LichtHart! Ti ringrazio per aver recuperato tutti gli episodi precedenti… considerando che la genesi di questo racconto risale a ormai tre anni fa (progetto iniziato e abbandonato perché davvero ambizioso per le mie forze all’epoca) posso ritenermi comunque soddisfatta dei balzi in avanti che ha fatto grazie a tutti i suggerimenti ricevuti da quando ho avuto la bella idea di proporlo qui! Il prossimo episodio è in arrivo presto e spero sia all’altezza dei complimenti che sto ricevendo e che mi riempiono di orgoglio 😊

    • Martha ti ringrazio tanto! Ho fatto i salti mortali per riuscire a pubblicare prima di lunedì ma non ce l’ho fatta. Dovrò aspettare ancora qualche giorno ma sono fiduciosa che a breve uscirà il nuovo episodio 😊 spero ti piacerà!
      A presto

  • Ho letto con interesse i primi due capitoli, ripromettendomi di leggerne altri due domani. Una storia con gli ingredienti giusti, affascinanti e misteriosi, che sicuramente incuriosisce e ti mette quel disagetto che a me piace tanto. Sono curioso di sapere alto, e non ti nascondo che se avessi il libro di carta tra le mani non mi sarei sicuramente fermato qui. Bene bene bene.

  • Ciao, Driade.

    Mi è piaciuto molto questo settimo episodio. Sembra proprio che sia sgrezzato, non ho trovato inciampi nella lettura a parte la frase “Davanti all’antica costruzione dalla solenne facciata di torri merlate sento che un’ombra ci segue da lontano, come un brivido che mi corre lungo la spina dorsale.” Il paragone tra l’ombra che segue da lontano e il brivido che corre lungo la schiena è quanto meno originale, anche se ti dico la verità non l’ho capito. Ma, come ti dicevo, è l’unico inciampo in cinquemila battute. Tutto il resto gira bene, anzi molto bene.

    Grazie e alla prossima.

    • Ciao Achillu grazie per essere passato! In realtà quello che volevo dire è che Nicholas “sente” che c’è l’ombra di qualcuno che lo segue, più che vederla definitamente, per questo ha un brivido… evidentemente non mi è venuto benissimo 😅 il prossimo episodio è ahimè in stand-by, tra gli impegni di lavoro e il caldo che mi fiacca non riesco proprio a proseguire! Attendo con ansia le ferie 🤣

  • ciao,
    ho finito adesso di leggere tutti e sette i capitoli della tua storia. Mi era sfuggita prima, ma ho rimediato con piacere.
    le storie di mistero e di fantasmi mi attirano e la tua è ben scritta e accattivante. ti seguo e ti auguro un buon fine settimana. Alla prossima Driade

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi