Hypnotize

Dove eravamo rimasti?

Decidi, lettore, quale sarà il colore che vedrà Nicholas quando riaprirà gli occhi? Rosso rubino (56%)

Rosso

La sensazione è quella di un pesante anello di metallo che mi stringe la testa, al punto che aprire gli occhi mi sembra un’impresa impossibile… Eppure, è incredibile come prendendo coscienza, attraverso il rosso delle palpebre serrate, io mi renda rapidamente conto di una serie di stranezze: innanzi tutto quello che percepisco dietro la schiena non è il freddo pavimento, ma un letto soffice di lenzuola profumate, ma non solo… una sensazione familiare, assai piacevole, all’altezza dell’inguine: un paio di labbra morbide, calde, umide, e due piccole delicate mani di donna si muovono addosso a me. Posso affermare senza dubbio che qualcuno sta trastullando il mio uccello. Sollevo le palpebre faticosamente cercando di ricomporre lo strano puzzle di informazioni che mi si affacciano alla mente… e la vedo.

La sua pelle di latte sembra ancora più candida a contrasto con i lunghi capelli, neri come quelle ciglia che incorniciano i più incredibili lapislazzuli blu mai incastonati su un volto di donna. E quelle labbra… Dio, quelle labbra rosse come il sangue mi avvolgono il cazzo come fosse la cosa più buona che abbiano mai assaggiato.

Come se avesse percepito i miei pensieri, si solleva, mi dona il suo sorriso più incantevole e si sdraia sul mio corpo per baciarmi. Mi perdo dentro quelle sensazioni, la stringo a me perché non potrei fare altrimenti. Quel suo profumo mi inebria, mi fa girare la testa, mi trasporta in un mondo in cui avere la sua pelle addosso è l’unica cosa che desidero. Le sue mani poggiano sul mio petto mentre si muove sinuosa su di me.

La meravigliosa creatura con cui sto facendo l’amore è la Lavinia che ho conosciuto durante le ipnosi… bella da morire.

Si accoccola infine sul mio fianco, e il contatto con quella pelle è la sensazione più vicina alla definizione di paradiso… se questo è un sogno non voglio svegliarmi mai più!

È nuda, fatta eccezione per un elaborato fermaglio per capelli che trattiene disordinatamente quella lucente chioma corvina nella cui seta le mie dita si perdono, un reggicalze in pizzo bianco che però non regge alcuna calza, e mentre le sue dita sottili disegnano ghirigori sul mio petto, scorgo un anello al dito con un fiammante rubino su un castone raffinato.

Conosco quell’anello!

“John… tesoro… ben svegliato!” fa Lavinia sfoderando il suo sorriso più seducente…

Cosa cazzo sta succedendo? Svanito il temporaneo rincoglionimento post-orgasmico, inizio a percepire tutta la follia della situazione, la mente rimette assieme tutti i pezzi del puzzle: io ero alla Vecchia Prigione! Sono stato colpito e sono caduto a terra! Come diavolo ci son finito in questo letto… dove mi trovo… e quando?

“Buon… giorno… moglie mia” mi sento dire… le parole mi escono dalla bocca da sole, mentre le artiglio le carni e la trascino verso di me, per un ultimo bacio.

“Orsù, John caro… si sta facendo tardi e la locanda non si gestisce da sola!” respinge senza troppa convinzione i miei assalti, i miei morsi sul collo e i baci alla sua pelle profumata. Infine, con un piccolo sbuffo seguito da un risolino si alza dal letto e inizia a cercare i vestiti da indossare, lasciandomi ad ammirare lo spettacolo del suo corpo nudo mentre con noncuranza si infila le calze e le assicura ai gancetti del reggicalze.

Devo concentrarmi… avevo letto qualcosa riguardo i sogni lucidi, questo ne ha tutta l’aria: devo trovare il modo di svegliarmi! Anche se… non sono così sicuro di volerlo fare… È forse una strega? Non riesco a sottrarmi al suo incanto… Bella. È il demonio che si è incarnato in lei?

“Oggi è una giornata meravigliosa!” cinguetta “andrò in giardino a cogliere qualche fiore da mettere sulla tavola degli ospiti!”

Il giardino! Il flashback della seduta di ipnosi in cui John era in giardino in piena notte mi attraversa la mente… Cerco rapidamente dei vestiti da indossare: devo allontanarmi da lei, ed è come dover strappare un cerotto, o non riuscirò più a restare abbastanza lucido!

Nicholas, il mio nome è Nicholas, me lo ripeto mentalmente ad ogni passo mentre apro il pesante portone della locanda e il sole ormai alto mi ferisce gli occhi.

Riconosco i filari di oleandri, li attraverso per cercare segni di terra smossa dietro le piante… e lì, mentre individuo il punto esatto in cui mi trovavo nel sogno ipnotico con le mani sporche e intirizzite, l’ombra del Reverendo mi si affianca:

“Lei ti vuole con sé, John. Non devi restare, tu non sei perduto! Fuggi dal suo incantesimo o ti terrà per sempre con sé nel suo inferno! Scegli la vita eterna John, non la dannazione eterna! Svegliati ora, SVEGLIATI!”

Sento uno scroscio d’acqua gelida sulla faccia… e mi ritrovo novamente sul freddo pavimento della Vecchia Prigione, con gli occhi grigi di Randy che mi scrutano, mi dà buffetti sulle guance per farmi rinvenire, mentre altri due del gruppo mi tengono su le gambe.

Li sento borbottare tra loro “sarà stato un calo di zuccheri!” mentre Randy si avvicina al mio orecchio per non essere sentito dagli altri “è stata Lavinia a chiamarti, vero?”

Con colpevole ritardo sono arrivata quasi al termine della narrazione... dove andiamo ora?

  • Qual è davvero il ruolo del Reverendo? (0%)
    0
  • Cosa vuole veramente Lavinia? (36%)
    36
  • Diamo spazio a Randy... (64%)
    64
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

133 Commenti

    • Felice che la scena ti sia piaciuta… come ho scritto anche a Massimo, è più o meno una rielaborazione di qualcosa di già visto 😁 spero che anche il prossimo capitolo faccia lavorare il cervello… ho grandi aspettative su Randy quindi ti confesso che spero rimanga in vantaggio! 🤣
      A presto 💖

  • Ciao Driade. Che dire.. l’attesa è stata ripagata da un bel capitolo. Molto ben scritto, scorrevole e di facile lettura. Nonostante il tempo passato dall’ultima lettura, più leggevo il capitolo e più mi tornavano alla mente tutte le scene e i personaggi che hai costruito.

    Vediamo cosa vuole Lavinia. A presto 🙋‍♂️

    • Ciao Massimo, grazie per il “wow” 😊 diciamo che per tutta la prima parte “giocavo in casa” (anche un po’ sporco in realtà… ho preso qualche spunto da robe scritte tempo fa 😅 )
      Se mi reggono le forze inizierò a scrivere appena si stabilizza il sondaggio… promesso! credo comunque che ormai abbia vinto Randy, quindi qualche idea sta già frullando nella testa 😁

  • Ciao, ottimo lavoro.
    Bel sogno, brutto risveglio, un incubo al contrario… buffo!
    Per questo vorrei capire la mora dalla pelle bianca che vuole.
    Ci leggiamo fra un mese? Noo, speriamo prima!
    Ciao.
    🙋‍♂️🌻

  • Ciao, Driade.

    Felice di rileggerti, finalmente. Che dire: piaciuto molto l’episodio e come l’hai scritto. Ho riconosciuto anche un pezzettino dei “gessetti”, un racconto che mi piace tanto.
    Non credo di avere dubbi su Lavinia. I reverendi possono riservare sorprese, ma alla fine ho votato per Randy.

    Grazie e alla prossima.

  • Ciao Driade 🙂
    Bentornata dopo la lunga pausa estiva 🙂
    Comincio con il dire che nonostante sia passato molto tempo dall’ ultimo capitolo che ho letto, non appena ho cominciato a leggere il nuovo la storia si è srotolata nella mia mente da sola senza difficoltà 🙂 e questa è la caratteristica principale per un buon romanzo, quindi complimenti 🙂
    Il personaggio di Lavinia mi sta ossessionando anche a me e sebbene ci sono molteplici domande a cui vorrei tu dessi risposta adesso, voto per sapere che cosa vuole veramente Lavinia 🙂
    Vediamo cosa ci tiri fuori 🙂
    A presto:)

    • Ciao Black! Grazie per i complimenti sono felice che la mia storia ti stia piacendo! Questo capitolo mi ha dato del filo da torcere perché ho dovuto tagliare tantissimo per restare nei 5000 caratteri e temevo di non riuscire ad arrivare alla quadra 😆
      Spero che il prossimo venga fuori più agevolmente ma soprattutto più in fretta! 🤣🤣🤣
      Grazie ancora, alla prossima!

  • Ciao Driade.
    Ho recuperato tutti i capitoli e il tempo è volato. Hai una scrittura molto scorrevole, che si legge molto volentieri e che fa sembrare i 5000 caratteri come poche righe.

    Mi piace molto l’ambientazione che hai costruito, così come i personaggi che hai creato e descritto.

    Spero di leggere presto il prossimo capitolo anche se io stesso in questo periodo non ho avuto proprio forze e tempo ed è passato più di un mese tra un capitolo e l’altro 😂

    Ma ti si legge molto volentieri quindi sono certo che il prossimo capitolo sia una bomba come i precedenti.

    Voto per il nero pece e a presto!

    • Ciao LichtHart! Ti ringrazio per aver recuperato tutti gli episodi precedenti… considerando che la genesi di questo racconto risale a ormai tre anni fa (progetto iniziato e abbandonato perché davvero ambizioso per le mie forze all’epoca) posso ritenermi comunque soddisfatta dei balzi in avanti che ha fatto grazie a tutti i suggerimenti ricevuti da quando ho avuto la bella idea di proporlo qui! Il prossimo episodio è in arrivo presto e spero sia all’altezza dei complimenti che sto ricevendo e che mi riempiono di orgoglio 😊

    • Martha ti ringrazio tanto! Ho fatto i salti mortali per riuscire a pubblicare prima di lunedì ma non ce l’ho fatta. Dovrò aspettare ancora qualche giorno ma sono fiduciosa che a breve uscirà il nuovo episodio 😊 spero ti piacerà!
      A presto

  • Ho letto con interesse i primi due capitoli, ripromettendomi di leggerne altri due domani. Una storia con gli ingredienti giusti, affascinanti e misteriosi, che sicuramente incuriosisce e ti mette quel disagetto che a me piace tanto. Sono curioso di sapere alto, e non ti nascondo che se avessi il libro di carta tra le mani non mi sarei sicuramente fermato qui. Bene bene bene.

  • Ciao, Driade.

    Mi è piaciuto molto questo settimo episodio. Sembra proprio che sia sgrezzato, non ho trovato inciampi nella lettura a parte la frase “Davanti all’antica costruzione dalla solenne facciata di torri merlate sento che un’ombra ci segue da lontano, come un brivido che mi corre lungo la spina dorsale.” Il paragone tra l’ombra che segue da lontano e il brivido che corre lungo la schiena è quanto meno originale, anche se ti dico la verità non l’ho capito. Ma, come ti dicevo, è l’unico inciampo in cinquemila battute. Tutto il resto gira bene, anzi molto bene.

    Grazie e alla prossima.

    • Ciao Achillu grazie per essere passato! In realtà quello che volevo dire è che Nicholas “sente” che c’è l’ombra di qualcuno che lo segue, più che vederla definitamente, per questo ha un brivido… evidentemente non mi è venuto benissimo 😅 il prossimo episodio è ahimè in stand-by, tra gli impegni di lavoro e il caldo che mi fiacca non riesco proprio a proseguire! Attendo con ansia le ferie 🤣

  • ciao,
    ho finito adesso di leggere tutti e sette i capitoli della tua storia. Mi era sfuggita prima, ma ho rimediato con piacere.
    le storie di mistero e di fantasmi mi attirano e la tua è ben scritta e accattivante. ti seguo e ti auguro un buon fine settimana. Alla prossima Driade

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi