Cavalcando Il Fulmine

Dove eravamo rimasti?

L'interrogatorio finisce qui ! A White sono rimaste tre vie da seguire... Quale volete che sia?? L'autostrada per l'inferno (47%)

Autostrada Per L’Inferno

Autostrada Per L’Inferno

Michaela Pollerton misurava a passi veloci l’ampio ufficio, assai nervosa. Nessuno l’aveva vista uscire da li tutto il giorno.

Non poteva che esserlo dopo i due messaggi che aveva ricevuto sulla segreteria telefonica.

Il primo era di quel poliziotto, a cui era stato affidato il caso delle ragazze scomparse.

“Michaela? Sono Robert White, comandante della stazione a Johnson Street. La chiamo per informarla che abbiamo qua con noi una certa Julia Merguez, che, da quanto ci risulta, lavora come cameriera al Liuthon Club. Mi piacerebbe scambiare due parole con lei questo pomeriggio. Mi richiami a questo numero non appena ascolta questo messaggio.”

“Porca puttana!” pensò tra se e se. “Hanno preso Julia? Se la ragazza parla… sono fottuta!”

Fu però il secondo messaggio che la spaventò di più, che quasi la scaraventò giù dalla sedia.

“La Ragazza è stata arrestata. Gli sbirri hanno trovato il cadavere della francese! Mi sono fidato di te, Michaela! Hai rovinato tutto. Se il piano salta, verrai all’inferno con me!”

Sapeva che non scherzava. Doveva parlare con la polizia, scoprire cosa veramente avevano scoperto da Julia.

Si asciugò il sudore dalla fronte e prese il cellulare.

***

“Mi sembra un pò nervosa.” esclamò White sorseggiando il caffè.

Michaela lo osservava dall’altra parte della scrivania.

“Mi scusi signor White, mi dispiace per quello che è successo. Pensavo che Julia fosse una ragazza come si deve… ma vede, lavora per noi da poco, non la conosciamo così bene…”.

“E invece di Nadine Bernashaw cosa mi sa dire?” disse White posando la tazza.

“Cosa vuole sapere?”.

“Insomma, anche lei era una delle sue ragazze. Non sò mi aspetterei che fosse, almeno un minimo, emotivamente coinvolta”.

“Certo che sono dispiaciuta per la sua morte. Ma ripeto, il rapporto che avevo con le due ragazze era prettamente lavorativo, non ero a conoscenza delle loro vite private…” concluse poggiando anche lei la tazza di caffè sulla scrivania.

“Non si accorse di niente? Tra le due non scorreva buon sangue?” chiese White.

“Sapevo che Nadine stesse vedendo un certo Stilton e che Julia si fosse sentita un pò messa da parte…”.

“E invece di questo Stilton? Che cosa mi sa dire? L’ha mai visto?”.

“No” rispose Michaela. Aveva ritrovato un pò del suo sangue freddo. Apparentemente Julia non aveva parlato. “Purtroppo Nadine lo incontrava solo fuori dal lavoro. E poi lo sa che da titolare non dovrei intromettermi nella vita privata dei miei dipendenti”.

“Comprendo benissimo” concluse White chiudendo il taccuino. “Mi scusi ancora per il disturbo solo un’ ultima cosa…” disse White mettendosi il cappotto. “Pensiamo che Stilton sia coinvolto nell’omicidio. Se per caso le torna in mente qualsiasi informazione su di lui che possa aiutarci a portare giustizia a questa povera ragazza, non esiti a contattarmi”.

“Certamente” rispose Michaela.

“Qualsiasi cosa” Concluse White fermo. I suo occhi penetranti fissi su quelli di lei. Michaela si sentiva come nuda davanti a lui. Come se quel poliziotto si fosse insinuato dentro la sua mente. Rabbrividì e distolse lo sguardo.

“C-certo” balbettò.

White sorrise e uscì.

***

Quella sera, mentre gli Ac/Dc suonavano uno dei loro famosissimi riff alla radio, la macchina di Michaela percorreva la strada buia che l’avrebbe portata a casa di Warlock.

Da un lato era felice che Julia non avesse parlato, ma per quanto?
Poliziotti come quel maledetto ci sapevano fare. La puttanella non avrebbe retto a lungo prima di confessare tutto.

Da lontano vedeva le balenanti luci dei lampi imbiancare il cielo. A breve sarebbe arrivato un temporale. Chissà se premoniva ciò che stava per accadere alla sua vita.

Aveva deciso. Avrebbe rotto il contratto con Joe quella sera e sarebbe sparita nel nulla.
Sia il Liuthon che la sua casa erano intestati a suo marito. Era stata sempre e solo una pedina in un gioco più grande di lei. Era arrivato il momento di saltare fuori dalla scacchiera una volta per tutte…

I’m on a Highway to hell…

“Verrai all’inferno con me , Michaela!”

Highway to hell…

“All’inferno…”

Highway to hell, yeah…”

Una macchina rossa si avvicinò a rapida velocità sulla corsia di sorpasso e le si affiancò.

Michaela, totalmente immersa nei suoi pensieri, non si accorse che il finestrino si abbassò e che un colpo di pistola la colpì al petto.

La macchina sbandò è lei fu colpita altre tre volte, due sull’addome e una sulla tempia. Il corpo, ormai senza vita , si accasciò sul volante. La vettura senza controllo, uscì fuori strada ribaltandosi e atterrando a testa in giù.

“Questo servirà come avvertimento ai tuoi amici sbirri!” urlò il misterioso assassino e poi la macchina ripartì.

And Ìm going doooooown …

All the wayyyyy …

Con Michaela fuori dal gioco, nuovi dubbi e domande affliggono White! Con che vibe condurremo le indagini?

  • Paura Del Buio (53%)
    53
  • Ritorno Al Nero (27%)
    27
  • La Parata Funebre (20%)
    20
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

167 Commenti

  • Ho recuperato un po’ alla volta tutti gli episodi, come al solito😂 Come sempre capitoli ben scritti, la storia lascia sempre col fiato sospeso e un senso di attesa per il capitolo successivo. Peccato che la piattaforma non permetta di scrivere storie un po’ più complesse😁
    Aspetto il prossimo capitolo, alla prossima!

  • Ciao BlackCat0. Questo episodio è davvero intrigante e carico di emozioni. La trama si infittisce con ogni passaggio, lasciandomi con un forte senso di suspense. La combinazione di momenti intensi e l’intrigante scelta musicale con il ritornello di “Fear Of The Dark” aggiunge un tocco particolare.
    Scelgo “Sotto Pressione”. La situazione potrebbe essere molto intensa e carica di emozioni, e questa opzione sembra adatta per esprimere la tensione e la complessità dei sentimenti tra i due personaggi in un momento così delicato.

  • Ciao, Black Cat.

    Under pressure.
    Non ho molto da aggiungere ai commenti di chi mi ha preceduto, in particolare sottoscrivo l’analisi di Fenderman.
    Fermo restando che si tratta di una buona lettura, questo episodio è a un livello meno alto degli altri dal punto di vista della trama. La cosa più interessante per lo sviluppo è all’inizio e alla fine.
    Resta invece alto il livello di scrittura, piaciuto molto e si vede che stai maturando lo stile.

    Grazie e alla prossima.

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi