Cavalcando Il Fulmine

Dove eravamo rimasti?

Con Michaela fuori dal gioco, nuovi dubbi e domande affliggono White! Con che vibe condurremo le indagini? Paura Del Buio (53%)

Paura Del Buio

Paura Del Buio

Mentre i lampi imbiancavano il cielo e una fitta pioggia cadeva incessante lungo i pendii della montagna, White e Kin, completamente zuppi, estrassero il corpo di Michaela dall’auto ribaltata e lo adagiarono gentilmente sull’erba.

Kin le misurò il polso, poi scosse la testa. Michaela Pollerton era deceduta.

White si mise in comunicazione con la centrale.

“Walton, sei tu? Qui White. Mi trovo su Greenwich Lane dinanzi alla vettura ribaltata di Michaela Pollerton, General Manager del Liuthon Hotel. Mrs Pollerton è stata assassinata, abbiamo assistito alla scena. Ho bisogno immediato di un’altra pattuglia e un’ambulanza”.

“Certo!” fu la risposta dall’altro lato.

“L’assassino ci è sfuggito ma abbiamo il numero di targa”. Glielo dettò, “Potresti controllare se la macchina risulta rubata o intestata ad un certo Bob Stilton?”.

Ci fu un attimo di silenzio, poi la risposta.

“Nessun Stilton. La macchina non risulta rubata ed è intestata ad un certo Craig Matuziak”.

White non fu per niente sorpreso.

“Quanto tempo per trovare qualche informazione sulla vita di questo Matuziak?”.

“Dammi un’ora” rispose Walton “La pattuglia e l’ambulanza sono già in viaggio”.

“Perfetto” rispose White e chiuse la chiamata.

***
“Buon lavoro. Ho inviato i soldi tramite bonifico, ti sono arrivati?”.

Silenzio dall’altro lato.

“Si”.

“Considera il nostro contratto ufficialmente concluso”.

Joe Warlock mise giù il telefono con un ghigno. La puttana era morta, l’unica a sapere la sua vera identità. Anche se la ragazzina avesse parlato, non lo avrebbero mai trovato.

“Jack, sono pronti i Pop Corn?” una voce chiamò dall’altra stanza.

“Certo tesoro mio, arrivo subito” disse Warlock versandoli nelle ciotole.

Sul divano, davanti alla televisione, mezza nuda, c’era una ragazza sulla ventina, Priscilla Dorleans.

Warlock si sedette sul divano passandole la ciotola.

“Ma dov’eri finito? Il film sta per cominciare” disse lei con una voce fanciullesca. Si distese facendo ricadere le gambe sopra di lui.

Warlock diede una sorsata al vino e sorrise. Lei diede una boccata alla sigaretta e poi, con sguardo complice, cominciò a carezzargli il membro con il piede.

“Che film scusa?” disse lui solleticandole la coscia fino a sfiorarle gli slip. I due risero e poi, avvolti dai fumi delle sigarette e dell’alcol, la finirono in camera.

***

“Vado a prendere altro vino” disse Warlock ancora nudo, accarezzandola.

“Jack.” disse lei “Sono completamente ubriaca”.

“Vuol dire che berrò da solo! Tu riposati, principessa” concluse dirigendosi in cucina.

“Jack Falcon! Di nome è di fatto, sono stata davvero fortunata ad incontrarlo” pensò lei con un sorriso.

Ci fu la luce di un lampo seguita dal forte boato di un tuono. Tutte le luci si spensero all’improvviso.

“Jack?” disse lei.

Nessuna risposta.

“Che cazzo è successo? Jack? Ho paura del buio!”.

Nessuna risposta.

Un’altro lampo illuminò la casa. Jack era davanti a lei e aveva qualcosa in mano. Sembrava una borraccia.

Fear of the dark! I have a feel that there is something always near” Jack intonava la canzone degli Iron Maiden mentre le versava il contenuto addosso.

“Jack ma che diavolo fai?” disse lei. Cercò di alzarsi ma si accorse di essere ancora legata con le manette del loro gioco amoroso.

Fear of the dark! Non senti niente?” disse lui gettando via la borraccia.

“Ma che…?” cercò di dire lei prima di essere imbavagliata.

“Questo maledetto temporale ha fatto saltare la corrente. Sai, anche io ho paura del buio. Perciò vorrei accendere una luce” disse avvicinandosi al pacchetto di sigarette sul comodino.

“Scusami, ti rubo una sigaretta” se la accese, diede due boccate e poi prese un piccolo telecomando.

“Le tue manette sono collegate ad un circuito ad alta tensione, ma senza energia elettrica è inutilizzabile” diede un’altra boccata “Non devi temere però, ho collegato il tutto ad un generatore di riserva che tengo sempre carico in casi di emergenza, come questo” disse premendo un tasto.

Gli occhi di lei si spalancarono in un ultimo urlo senza rumore, poi il suo corpo inerme cominciò a muoversi in preda alle convulsioni.

Gli occhi assassini di Warlock brillavano con la luce delle scintille che avvolgevano il corpo di Priscilla.

“Adesso non avrai più paura del buio principessa. Sarà davvero difficile spegnere la fiamma del nostro amore.”

Diede una sorsata al suo vino, poi prese gli slip di Priscilla e li mise nella teca accanto alle calze di Nadine. Poi premette nuovamente il pulsante.

Il corpo senza vita della ragazza ricadde sul letto. Era sta tradita dall’uomo di cui più si era fidata.

***
Ancora fischiettando il ritornello di Fear Of The Dark, Warlock si dirigeva a velocità sostenuta verso il luogo dove avrebbe sepolto Priscilla.

Albeggiava quando le diede l’addio.

Il funerale di Michaela Pollerton sarebbe stato quello stesso giorno, a mezzogiorno in punto.

Joe non sarebbe potuto mancare.

Sia White che Warlock andranno al funerale di Michaela Pollerton. Il loro incontro, cruciale ai fini della storia, come lo rappresenteremo?

  • Sotto Pressione (42%)
    42
  • Racconto D'Amore Di Un Fantasma (33%)
    33
  • Un Martello Quadrato (25%)
    25
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

167 Commenti

  • Ho recuperato un po’ alla volta tutti gli episodi, come al solito😂 Come sempre capitoli ben scritti, la storia lascia sempre col fiato sospeso e un senso di attesa per il capitolo successivo. Peccato che la piattaforma non permetta di scrivere storie un po’ più complesse😁
    Aspetto il prossimo capitolo, alla prossima!

  • Ciao BlackCat0. Questo episodio è davvero intrigante e carico di emozioni. La trama si infittisce con ogni passaggio, lasciandomi con un forte senso di suspense. La combinazione di momenti intensi e l’intrigante scelta musicale con il ritornello di “Fear Of The Dark” aggiunge un tocco particolare.
    Scelgo “Sotto Pressione”. La situazione potrebbe essere molto intensa e carica di emozioni, e questa opzione sembra adatta per esprimere la tensione e la complessità dei sentimenti tra i due personaggi in un momento così delicato.

  • Ciao, Black Cat.

    Under pressure.
    Non ho molto da aggiungere ai commenti di chi mi ha preceduto, in particolare sottoscrivo l’analisi di Fenderman.
    Fermo restando che si tratta di una buona lettura, questo episodio è a un livello meno alto degli altri dal punto di vista della trama. La cosa più interessante per lo sviluppo è all’inizio e alla fine.
    Resta invece alto il livello di scrittura, piaciuto molto e si vede che stai maturando lo stile.

    Grazie e alla prossima.

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi