Un Mondo di Kaiju!

Dove eravamo rimasti?

Sì, ti piacerebbe! Cos'è che va storto? L'Unità di Supporto trova qualcosa di interessante in uno degli Insediamenti! (100%)

Attacco!

Insiediamento Biblioteca Vivente, Famiglia Custodi della Conoscenza

Da quando è scattato l’allarme Kaiju, l’Insediamento è in fibrillazione. L’enorme struttura che detiene tutta la conoscenza della Famiglia ha richiamato a sé gli Operatori e ha iniziato le operazioni di chiusura e difesa, sigillando le varie sezioni, attivando i dispositivi di difesa, innalzando le gigantesche mura e sprofondando sottoterra. La Biblioteca Vivente una volta chiusa nel suo bozzolo e scomparsa sottoterra, risulta inattaccabile dai Kaiju, permettendo alla Famiglia di preservare le conoscenze si dice persino di prima della Caduta. Ma il resto della popolazione dell’Insediamento è lasciata a se stessa. Stanno difatti ora smantellando le loro case, recuperando oggetti e persone e mettendo tutto sui carri che li porteranno ai Rifugi: grotte sotterranee che, di solito, i Kaiju non attaccano; dotati di scarsi sistemi di difesa e poco supporto vitale, ha finora permesso alla popolazione di riprendersi dai loro passaggi e, grazie alle Conoscenze della Famiglia, riuscire a ripristinare lo status quo.

Da quando l’Ordine del Titano ha inviato la comunicazione che il Kaiju non sembra interessato ad attaccare gli Insediamenti, i lavori di spostamento continuano ad essere eseguiti ma c’è meno tensione nell’aria. Certo, tutti temono il passaggio del Kaiju: loro sono meno che formiche ai suoi occhi.

Marika, Custode di Primo Livello, ha deciso di stare in mezzo alla gente e dar loro una mano con gli spostamenti coordinando tutte le operazioni. Vestita con la veste bianca del Custode con attaccata la Spilla Trasmissiva che la identifica come facente parte della Famiglia, Marika non disdegna di sporcarsi le mani per aiutare a mettere le cose nei carri, aiutare i bambini e dare ordini a destra ed a manca. I suoi lunghi capelli color del grano fluttuano nell’aria dandole la necessaria autorità.

Mentre stanno ancora sistemando i carri, giungono tre droni. Si avvicinano a tutte le persone e gli oggetti, li guardano, si spostano e vanno a vedere il resto.

«Ma che stanno facendo?» chiede qualcuno

«Strano che l’Ordine del Titano mandi qui i suoi droni» commenta Marika

Poi lo vedono: il cavallo titanico si ferma al limitare dell’Insediamento.

«Oddio! È già qui!» esclama Marika

Non si muove. Rimane fermo mentre i droni tirano fuori alcune braccia meccaniche ed iniziano a caricare tutto sui carri! In pochi minuti si è infine pronti per partire. Mentre si dirigono ai Rifugi, Marika si mette in contatto col Capo Famiglia Akletos.

«Non credo che quei droni siano dell’Ordine del Titano: non si sono mai comportati così. E poi non capisco cosa stia aspettando il Kaiju»

«Non ha importanza – risponde Akletos – avresti dovuto rimanere nella biblioteca, al sicuro»

«Ne abbiamo già parlato: io non abbandono chi ci dà una mano giorno per giorno! A che serve la conoscenza se non rimane nessuno con cui condividerla?»

«Per favore, ogni singola conoscenza vale più delle loro vite, senza di esse, saremo perduti: precipiteremmo nelle barbarie»

«A meno che non si tratti della tua, vero?»

«Non ti permetto di fare simili allusioni, anch’io…»

In quel momento la comunicazione si interrompe: sugli schermi iniziano a comparire simboli strani. All’esterno il cavallo si è mosso ed insieme ai droni ora si trova dove è nascosta la Biblioteca Vivente.

Una scossa di terremoto; Akletos cade a terra; l’intera Biblioteca viene sconquassata e poi si innalza.

«CHE SUCCEDE?!» Akletos cerca di stabilire un contatto

Nessuna risposta. La Biblioteca emerge, il cavallo estrae dal suo corpo quelle che sembrano armi ed attacca la struttura di difesa. In pochi secondi la liquefà! Poi si sposta all’interno, iniziando a sfasciare pareti, sconquassando l’interno e rovesciando l’intera struttura! La gente urla e corre da tutte le parti, cercando riparo, mentre gli Operatori tentano in tutti i modi di preservare le Conoscenze. Akletos è senza parole: mai nessun Kaiju aveva violato la Biblioteca! Poi come tutto è iniziato, si ferma. Il cavallo si allontana mentre i droni portano via un enorme cristallo da sotto la Biblioteca. I sistemi riprendono a funzionare, le comunicazioni ritornano.

«RAPPORTO!» urla Akletos.

«Abbiamo diversi feriti ed alcune persone sono intrappolate…»

«MA CHISSENEFREGA! LA BIBLIOTECA, LE NOSTRE CONOSCENZE, LE BASI DI DATI, TUTTO! NON MI INTERESSANO LE PERSONE!»

«Gli Operatori stanno facendo gli opportuni controlli, ma molte sale sono inaccessibili»

***

«Cosa hai detto?» Naru è esterefatto.

«È così Signore – riferisce Procione – il Kaiju ha violato la Biblioteca, la rigirata come un calzino e si è portato via non so che cosa. Inoltre ha aiutato la popolazione a mettersi al sicuro prima dell’attacco e quando Batuffolina si è affacciata, le ha dato una cassetta del pronto soccorso: c’è della roba incredibile lì dentro. Batuffolina ha già guarito metà dei feriti. La Famiglia dei Custodi reclama il possesso della cassetta»

«Col fischio! Quella coniglietta ne ha più diritto di loro; che la porti qui quando ha finito»

Cosa vi interessa di più?

  • I KAIJU! VOGLIO I KAIJU! (0%)
    0
  • Cosa sta facendo il Kaiju-Cavallo e quello che ha preso: andiamo ad un altro Insediamento! (100%)
    100
  • La situazione attuale: seguiamo Batuffolina! (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

79 Commenti

  • Ecco, fine di una stramba cavalcata in mezzo a un popolo di strane forme animali e umane, molto colorato, dominato da un enigmatico animalone molto simpatico.
    Grazie del regalo Red, ma noi aspettiamo il prossimo! 😉
    Colgo nella tua scrittura un che di “disinvolto” che prima non c’era. Ti viene facile e non c’è quasi più nulla da eccepire. Bravo!

  • E siamo arrivati anche alla fine di questa avventura. Il cavallo distruttore di e rivelato un valido e sincero alleato, immagino
    che il puledrino avrà di che imparare.
    Come ti ho sempre scritto, dalle tue storie traspare la voglia di raccontare con tanta fantasia e l’amore per gli animali che racconti e personifichi con cura.
    Che dire? Immagino che avrai già in mente un’altra storia. Pertanto, non mi resta che dirti arrivederci e alla prossima.

  • Ciao, così finiamo con una nascita!!! Io sono per continuare la saga, ma non so se scegliere un Insediamento alla volta o girare, forse la scelta spetta a te e alla tua ispirazione!!! Come hai detto bene, hai tutto il tempo per pensarci.
    Alla prossima storia Fantasy che ci hai anticipato, sono davvero curiosa.

  • Ho riadattato il capitolo alla nuova votazione! Spero vi piaccia! ^_^
    Come accennato in precedenti commenti, pensavo di creare una saga, in cui ogni volta avvengono nuovi cambiamenti, conosciamo meglio gli insediamenti, i mostri e tutto l’annesso e connesso. Se vi piace l’idea, potete dirmi se preferite storie che sviluppino i singoli insediamenti o più corali come questa.
    Intanto devo decidere se fare un’edizione estesa contenente tutte le descrizioni che qui sono mancate 🙂

    Prossima settimana, un Fantasy. Sono indeciso se fare una storia con protagonista delle giovani streghe oppure una storia ispirata ai Draghetti di Flamecraft… ho una settimana per decidere ^_^

    Ciao 🙂

  • Opto per Nell’hangar dell’Ordine del Titano solo perché lì possono entrare solo i più alti in grado, altrimenti credo che la mia scelta sarebbe ricaduta sulla Domus per conoscere un po’ lo “stile” dei sovrani😂
    Scherzi a parte, neanche io avevo capito che il Kaiju-Cavallo fosse stato creato per aiutare gli uomini, avevo più collegato al nome al mitologico “cavallo di Troia” credendo che avesse la stessa funzione…. E niente, ho toppato alla grande😂
    Non so se il prossimo capitolo farà da incipit alla seconda parte della storia, comunque lo aspetto con interesse.
    A presto!
    -Ross-

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi