Acqua e Fuoco “Cosa vuoi veramente?“

Dove eravamo rimasti?

Skip tempo? Un mese (100%)

I’m yours

_6 parte un mese dopo

Guardo Lorien seduto sul letto mentre legge a gambe incrociate. Ha lo sguardo annoiato, è un libro di scuola e a parer suo lo odia con tutto il cuore dicendo che non ci capisce na’ mazza di politica. I capelli scompigliati come sempre, mi soffermo sulle labbra per un momento di troppo indugiando sulla lingua che si passa per bagnarle.

Dio quanto vorrei…

Cosa Elrond cosa vorresti?

Ah ecco… è da quasi un mese che c’è questa voce di me, la coscienza, che continua a dire cose senza senso sempre con Lorien in mezzo.

Baciarlo?

Ecco appunto che avevo detto?

Lorien inclina la testa all’indietro appoggiandola al muro bianco. Inspira e stufo chiude il libro lanciandolo a casaccio per terra.

Rido “Non dicevi che i libri sono sacri?”

“Quelli belli non sta roba” si giustifica frustato mentre gesticolando indica la sua ‘roba’ che giace per terra sotto forma di ‘Autobiografia di un parroco di cui non ricordo il nome’.

Scivola giù sbuffando sonoramente chiudendo gli occhi una volta toccato il materasso morbido con la testa.

Rido avvicinandomi. Prendo una piuma da un cuscino e inizio a stuzzicarlo. Lui mugugna infastidito. Rotto di quella tortura mi tira un pugno beccandomi in pieno l’occhio.

“Cazzo” dico indietreggiando. Apre un occhio ridendo.

La sua risata si interrompe subito vedendomi sofferente con una mano sull’occhio.

Si tira su a sedere raggiungendomi “Oddio ti ho fatto male?” mi chiede sinceramente dispiaciuto.

“Potevi fare più piano eh!” mi lamento.

“Scusa il tipo mi stava sul cazzo” corre giù a prendermi del ghiaccio.

Ma che giustificazione è? Nonostante tutto non faccio a meno di ridere e il mio occhio solo si sofferma sul suo culo.

Vedi che..

Non l’ho fatto apposta smettila!

Torna su e mi appoggia delicatamente il ghiaccio sull’occhio spostandomi la mano.

“Non sono fatto di porcellana Lorien” gli dico fingendomi seccato.

In realtà mi piace quando si prende cura di me così dolcemente, mi sento amato tipo.

Si scosta una ciocca color notte dietro l’orecchio ridacchiando “Lo sei invece” dice premendo di più sul livido nascente.

Sussulto di dolore. “Visto?”

“Vaffanculo” mormoro.

_POV Elanor

Ormai io e Indis stiamo insieme da più di un mese. Elrond continua a proteggermi e ormai non mi da più tanto fastidio.

Sto facendo un altro di quei progetti di storia di merda, la professoressa ce la deve avere proprio con me dall’ultimo.

Sono a casa di Indis seduta comodamente sul suo letto, le gambe incrociate mentre muovo i piedi distrattamente. Mi sistemo una ciocca dietro l’orecchio senza abbandonare il mio lavoro. Ho gli occhi puntati sullo schermo del computer mentre scrivo tanto che non noto Indis che si è avvicinata.

“Hey cucciola” mi soffia maliziosamente nell’orecchio.

Rabbrividisco, facciamo spesso questi giochetti.

Mi giro a guardarla e rimango incantata attanagliata al suo corpo perfetto.

E’ uscita dalla doccia da poco, i capelli ancora mezzi bagnati come piacciono a me.

Le passo una mano tra i capelli.

Ha solo un top nero e pantaloncini comodi da ginnastica corti color lilla ma al momento non me ne può fregare di meno. Penso solo alla fortuna dell’essere così pochi e facili da togliere visto che tra poco non ce li avrà più.

La attiro a me baciandola con passione, spingo via il progetto. Lei lo salva a tentoni e me lo chiude allontanandolo di più. Non so con quale forza l’abbia fatto, io al momento ho solo come scopo di prosciugarle le labbra chissene frega del progetto.

Mi sposto sopra di lei a cavalcioni mentre lei seduta mi mordicchia il labbro.

Trattengo un gemito, vuole giocare sporco? Okey.

*avviso: scena esplicita*

Mi strofino contro il suo sesso facendola gemere sommessamente. Le tiro i capelli “Non trattenerti” le soffio nell’orecchio.

Approfittando del fatto che non abbiamo più le labbra incollate si attacca come una sanguisuga al mio collo.

Mi attacco disperatamente alla sua schiena graffiandola mentre leimi spoglia con aggressività, adoro la forza che ci mette nel farlo, non fa altro che eccitarmi ancora di più.

Si sposta fino alla clavicola

lasciando dei baci bollenti a volte trattenendosi un po’ di più nei miei punti delicati mordendomi la pelle.

Mi sento andare a fuoco mentre mi slaccia fluentemente il reggiseno di pizzo bianco.

Gemo inclinando la testa quando mi inizia a stuzzicare un capezzolo.

Le tolgo impacciatamente il top nero mentre armeggio a slacciarle anche il reggiseno anch’esso nero.

Una volta raggiunto l’obbiettivo sospiro soddisfatta, il sospiro si tramuta quasi subito in un urlo acuto visto che la mia ragazza mi ha letteralmente morso il capezzolo.

Le palpo le tette morbide mentre lei me lo succhia avidamente facendomi gemere come una troia, ecco l’essere adolescenti con gli ormoni a mille a cosa porta.

Mi afferra improvvisamente per i fianchi facendomi stendere sul letto dove mi riprende a baciare in bocca, un bacio tutto lingua e denti.

Come gestirà Elrond questa cosa della "coscienza"?

  • Ne parlerà con Lorien (0%)
    0
  • La ignorerà, Lorien è solo il suo migliore amico (100%)
    100
  • Capirà che gli piace Lorien (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

1 Commenti

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi