Prede e Predatori

La fase di preparazione

In un immenso parcheggio un uomo con un piede di porco apre lo sportello di un furgone bianco.

Una volta dentro fa contatto con i cavi del motore e parte col mezzo rubato.

Dopo qualche miglio arriva nel piazzale di una zona scarsamente frequentata. Ad aspettarlo ci sono un uomo giovane e una donna. Senza perdere tempo sostituiscono la targa mettendone una falsa.

Con un altro mezzo i tre vanno dal ferramenta e comprano vari attrezzi. Ma soprattutto un intero rotolo di carta isolante insonorizzata.

Dopodiché tornano nel loro covo, una casetta in mezzo al nulla. Lì ricoprono un’intera stanza vuota di carta insonorizzata. Non prima però di aver coperto le finestre con spesse tavole di compensato.

I due uomini poi aprendo il furgone foderano l’interno, ma non prima di aver assicurato con viti e bulloni una sbarra nel lato sinistro del mezzo.

I tre poi vanno in un negozio di mobili e comprano un letto a due piazze.

Portano i pezzi a casa. E senza perdere tempo lo montano. Una volta finito tramite viti bloccano il letto al pavimento e sul capezzale applicano due anelli alle estremità.

Il giorno dopo i tre si vestono di tutto punto per lo scopo.

L’uomo più vecchio dal tavolo prende le seguenti cose: tre passamontagna neri, un nastro isolante grigio, un sacco di stoffa, un coltello, due manette, una ballgag e una pistola.

Salgono sul furgone nel seguente ordine:

  • La donna al volante;
  • L’uomo prima citato nel lato passeggero;
  • Mentre il terzo di dietro.

Arrivati in una via piena di ricche ville aspettano.

Dopo qualche minuto l’uomo e la donna sorridono, subito si mettono il passamontagna e tramite un segnale convenuto avvisano il terzo di uscire.

I due uomini velocemente afferrano brutalmente una giovane donna. Senza perdere tempo le mettono il sacchetto in testa e la trascinano con forza dentro il furgone.

Una volta percepito il rumore delle portiere che sbattono la donna al volante parte, mentre i due uomini con le manette e il nastro adesivo immobilizzano la vittima.

Arrivati al covo la donna apre le porte, mentre i complici tengono sollevata la vittima che si dimena urlando aiuto.

Una volta arrivati nella stanza insonorizzata la buttano sul letto.

Senza perdere tempo le tolgono le manette e tramite altre due le bloccano le braccia negli anelli sul capezzale. Poi le tolgono le scarpe lasciandola a piedi nudi e immobilizzano le gambe tramite delle corde in fondo al letto.

Dopodiché con delle forbici cominciano a tagliare i pantaloni. Poi passano ai vestiti superiori. E per finire strappano via anche l’intimo lasciandola completamente nuda.

La vittima in breve tempo urla e scalciate passando a rantoli e pianti.

Uno dei tre, il più giovane, rimane a fissare il corpo nudo della ragazza.

Viene richiamato alla realtà da una pacca sulle spalle del suo complice.

La donna poi comincia a fotografare la vittima e si lecca le labbra.

L’uomo più vecchio sfila il sacco che la vittima stava portando con sè.

La prigioniera si guarda intorno, non capendo cosa sta succedendo. Vuole dire qualcosa, ma non fa in tempo a parlare che le tappano la bocca con la ballgag.

Dopo aver fatto varie foto le rimettono il sacchetto di stoffa in testa. La vittima ricomincia a piangere.

Dopodiché, sempre in due, bloccando la ragazza le fanno indossare delle mutandine e un completo rosso.

Una volta finito i tre escono chiudendo la porta a chiave.

Intanto la vittima piange, temendo per il suo destino.

Quello che avete appena letto è la ricostruzione del rapimento della 29enne Jane Whiteson, unica figlia del ricco imprenditore Johan Whiteson. Messo in atto da due uomini e una donna. Ovvero:

Vicky. 36 anni. Finita in prigione per tentato omicidio. Provò a sedurre per poi avvelenare piano piano un anziano ricco signore per farsi nominare sua erede universale. Piano fallito perché si fece scoprire mentre s’intratteneva a letto con sua figlia.

Isaac. 40 anni. Autoproclamatosi capo del piano. Finito in prigione dopo vari furti e anche rapimenti di vario genere (adulti, bambini, animali, ecc…). Si considera un maestro nel secondo campo.

Cyrus. 33 anni. Finito in carcere per piccoli furti e aggressione. Tipo di poche parole, ma se qualcuno lo irrita è capace di uccidere.

I tre sono criminali usciti di prigione da qualche mese. Si sono incontrati per caso, e invece di cambiare vita hanno deciso insieme di rapire Jane, per poi chiedere un esorbitante riscatto alla sua ricca famiglia.

Il piano in apparenza è facile. Tengono la ragazza in un luogo isolato. Inviano le foto chiedendo il riscatto. E poi aspettano la risposta.

Ma i nostri tre verranno a conoscenza troppo tardi del guaio in qui si sono cacciati.

Non resta che leggere e scoprire cosa succederà.

È passata un’ora dal rapimento, Vicky guarda la televisione, Cyrus legge un libro intitolato “Amori Primitivi” mentre Isaac è al computer a carica e preparare le foto per il riscatto. “Bene, foto caricate” dice digitando i tasti del computer “Ora dobbiamo portare da bere all’ostaggio, chi lo fa?”.

E alla domanda del capo, finiamo il capitolo. Tocca a voi, chi va per primo a dar da bere alla vittima?

  • Cyrus? (67%)
    67
  • Isaac? (0%)
    0
  • Vicky? (33%)
    33
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

12 Commenti

  • Cyrus ed Isacc beccano Vicky.

    Due cose: uno, hai introdotto un bel mistero! Non c’è che dire. Spero che la questione non si fermi qui, con la semplice uccisione dell’uomo perché è molto particolare quello che è successo. Due, la parte comica ha finalmente fatto capotino anche qui, facendomi prima sorridere e poi sbellicare.

    Mi chiedo sinceramente quali siano i piani per questa storia, ma lo scopriremo leggendo 🙂

    Certo che Isacc che cambia idea è veramente strano… mmmm…. c’entrerà quella pistola giocattolo?

    Ciao 🙂
    PS: c’è un certo punto in cui non si capisce chi sta parlando: credo che sia saltato un a-capo.

  • Capitolo 3: un estraneo.

    E hai capito la nostra Vicky: le piacciono le donne e credo che se ne approfitterà altre volte, visto che ad un uomo faranno attenzione mentre ad una donna… sempre che Isacc o Cyrus non inizino a sospettare qualcosa.

    Ho capito perché l’hai classificata Eros!

    Ciao 🙂

  • Interessante, sono curioso di vedere come va a finire.

    MI chiedo inoltre a cosa serva la sbarra all’interno del furgone: magari avrà un ruolo nel seguito e in quel caso si scoprirà leggendo gli episodi successivi, ma se invece è qualcosa di legato alla dinamica del rapimento che “dovrei capire”, come il cambio di targa o l’insonorizzazione della stanza e del mezzo… allora illuminatemi (non mi intendo né di furti d’auto né di rapimenti…).

  • Se dei genitori credano che alla propria figlia serva inscenare un rapimento per attirare la loro attenzione, non oso immaginare a cosa siamo abituati da parte sua😅.
    A questo punto tutte e tre le opzioni andrebbero bene, ma ho votato per un video in cui viene chiesto un riscatto immaginando che fosse l’unica opzione che possa fare effettivamente “ricredere” i genitori.
    Sono interessata al personaggio di Cyrus, spero che la sua “psicologia” possa trovare spazio anche nei capitoli successivi.
    Continuo a seguirti con interesse.
    A presto!
    -Ross-

  • Indeciso tra video e foto; visto che nel primo capitolo sono state fatte delle foto, usiamo le foto 🙂

    Mi sembrava strano quanto stava accadendo: infatti era l’immaginazione del ragazzo 🙂

    Continuo a chiedermi perché l’hanno fotografata nuda, ma forse lo scopriamo nel prossimo capitolo.

    Ciao 🙂

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi