Progetto Garden: La Minaccia dell’Enclave

Dove eravamo rimasti?

Nel prossimo capitolo... Salto scena: incontro tra Laura e Lea; dai loro discorsi capiamo cos'è successo! (50%)

Al Rifugio

Zona Estiva, Rifugio, due ore dopo…

Jen ha di nuovo la sua tuta di polimero rossa addosso; è seduta accanto a Lea ad ascoltare Laura; quest’ultima sembra una bambina in braccio alla leonessa. Volpino sta appresso alle moto TecnoRaid con accanto Pamela che vuole evitare che inizi a smontarle; lui è tutto contento perché può finalmente armeggiare. Titania è con Nerina in un’altra stanza a controllare i danni fatti dall’Enclave; i tre uomini che erano fuggiti con Jen e Lea si trovano anch’essi lì intorno mentre non c’è traccia di Crist, il prigioniero.

Laura sta narrando quanto ha appreso mentre erano separate; cerca di mantenere un contegno ma le lacrime le solcano le guance: apprendere che sua zia la voleva usare come cavia, che lei è la causa di quanto è successo a tutte le persone che stavano qui dentro, che ha rubato dati per trasmetterli a questo fantomatico Enclave, che fa tutto questo per un Corpo Meccanico che non sa neanche che cos’è, ma soprattutto apprendere che colei che l’aveva allevata, di lei non le importava niente… ok, ci litigava un giorno sì e l’altro pure, eppure le fa male.

«Scusami – dice ad un certo punto – pensavo di essere forte, invece…»

«Lo sei – le dice Lea – anzi, sei una vera TecnoRaider»

Laura la guarda: lo sguardo di Lea è fiero e sicuro. Si strofina gli occhi e la guarda di nuovo.

«Sei davvero fiera di me?» dice completamente incredula.

«Ascolta Laura, so che non è una bella cosa quella che ti è accaduta; probabilmente avrai bisogno di tempo, eppure ti sei comportata da vera TecnoRaider: hai tenuto il controllo della situazione, hai recuperato i dati, hai condotto tutti i Giovani Draghi da noi, hai salvato Titania, hai scoperto cosa voleva fare tua zia, hai… gestito la situazione nel migliore dei modi. Ti senti giù, lo posso capire: anche a me è crollato il mondo in testa quando mi sono risvegliata su questo pianeta. Ma sei molto più forte di quanto tu non creda perché non ti sei arresa… e mi hai reso orgogliosa di questo»

Laura sorride a quelle parole, un po’ arrossisce per i complimenti e le viene da pensare di nuovo che Lea sarebbe una bella mamma… prima di scacciare di nuovo quello stupido pensiero dalla testa: Lea è pur sempre un’aliena, è un ufficiale TecnoRaider e non è di certo la sua mamma!

«Anche Volpino è stato incredibile – aggiunge dopo un attimo – ha analizzato le nostre tute in polimero ed è stato in grado di ricrearle»

«Già – conferma Jen – anche se poteva “toccare” di meno. Quel Supermutante ha una struttura veramente strana ed una capacità che vanno fuori dall’ordinario. Mi piacerebbe sapere se è solo lui o sono così tutti i Supermutanti o… come. Tornando invece a quanto è accaduto: quindi la nostra “Padellatrice” non solo gestisce il Centro di Controllo, non solo era una spia dell’Enclave, non solo… ok, ma è anche in grado di prendere possesso di quei poveracci che l’Enclave ha reso più macchine che uomini. A questo punto mi chiedo se quei pazzi non stiano usando la Tecnologia Biocombat»

«Non credo – riflette Lea – o meglio, spero vivamente di no. Per ora non ci sono stati né ribellioni né trasformazioni involontarie, quindi mi fa presupporre che sia un’altra Tecnologia. Mi piacerebbe saperne di più di questo Corpo Meccanico che cerca la zia di Laura»

«A proposito, ma il tipo che avevate fatto prigioniero?»

A parlare è stata Vivian, la Giovane Drago addetta a trovare un modo per rifornire le TecnoRaid.

«Si chiamava Crist – risponde Lea – e, per fortuna, siete giunte dopo che quell’assassino di Goris lo ha fatto a pezzi. Prima di lasciarci le cuoia, però è riuscito a fornirci alcune coordinate: potrebbe essere una trappola oppure voleva darci una possibilità di riscattarlo»

«Come c’è riuscito? Intendo Goris. Cioè, ci eravate voi» Vivian è perplessa.

«Quella… “Padellatrice” – Jen è rigida come un pezzo di marmo – ha preso il controllo di Crist: come ci aveva detto Goris, in quel momento era più macchina che uomo e ha cercato di catturarci. Una forza immensa. Quel bastardo si è allontanato e quando noi eravamo in difficoltà, è arrivato con non so che cosa. Ha colpito Crist e… è stato vomitevole. Ma quello che mi ha fatto più rabbia è che lui godeva dello spettacolo. Crist mi ha fatto pena: prima che la sua testa esplodesse mi ha detto di mettermi in salvo perché io non ero Titania. Ci ha poi detto di recuperare il chip e… e poi, diciamo che è morto»

«E hai gonfiato di botte Goris» dice Vivian.

«Ne avevo voglia – ammette Jen – ma allo stato attuale non posso prendere simili decisioni: troppe cose ci sono ancora ignote. Goris comunque è sotto osservazione. Piuttosto: sei riuscita a trovare qualcosa per le TecnoRaid?»

«Un carburante adattabile. Posso portare le vostre TecnRaid al 50% come le nostre. Volpino dice che se gli permettesse di smontare, farebbe di più, ma non mi fido»

«Nemmeno io» dicono tutte le altre.

In quel momento torna Titania

«Ho tre notizie – dice mentre si risistema il vestito – una buona, una non tanto buona per non dire cattiva ed una cattiva per non dire pessima»

Quali sono le notizie buone, cattive e pessime?

  • I Supermutanti Velociraptor sono la buona (andiamo bene...), la "Padellatrice" la cattiva, Goris la pessima (33%)
    33
  • Goris è la buona (il che è tutto dire...), i Supermutanti Velociraptor la cattiva, la "Padellatrice" la pessima (67%)
    67
  • La "Padellatrice" è la buona (cominciamo bene...), Goris è la cattiva, i Supermutanti Velociraptor la pessima (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

38 Commenti

  • Condivido le preoccupazioni di Isabella per una sola mente al comando, anche se quell’accenno a “menti separate” apre uno spiraglio… o no?
    Andiamo in zona controllo per capire se questo racconto è vero?
    Ciao Red🙋‍♂️

  • Ciao, sboccato con le donne ma super utile? Oserei dire un mix davvero fastidioso!!! Tanti corpi e una sola mente? Mi vengono i brividi, va bene che il “pensiero unico” di questi tempi va per la maggiore, ma così sarebbe davvero troppo!!! Speriamo che la tua sia solo fantasia e che in un futuro lontano le cose non diventino davvero così…
    Ho votato per prendere il controllo del Progetto, affrontare l’Enclave senza “armi” mi sembrerebbe un suicidio!!! Alla prossima.

    • Minas è il “backup” di qualcosa che sta cercando l’Enclave e, sì, è una combinazione fastidiosa. L’idea di una mente che usa corpi altrui donati spontaneamente, non so da dove l’ho presa ma era la cosa più brutta che mi è venuta in mente, lasciandoli tutti, più o meno, umani. E sì, speriamo sia solo una mia fantasia 🙂

      Vediamo cosa votano gli altri 🙂

      Ciao 🙂

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi