SEGUI L'AUTORE
Storie scritte
Fuyu no Ayame, o la notte del 14 aprile

“Sto sbagliando, sto sbagliando tutto”

Nel vento della primavera, sentiva che il 14 aprile stava tornando.
Akihito volse gli occhi al cielo terso e si sentì come l’unica rondine che attraversava la distesa indaco sopra di lui: libera, irraggiungibile e completamente sola.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi