SEGUI L'AUTORE

Stefano Masa

"Conosco bene la mia solitudine. Potrei dire che devo proprio alla solitudine il mio incontro con la scrittura. Rinasco con i personaggi che racconto, in effetti è attraverso loro che io conosco me stesso! Considero la scrittura un ponte. Inizialmente tra me e me e poi tra me e gli altri."


  • 0

    Following

  • 0

    Follower

Storie scritte
“Una boccata di ossigeno” (I colloqui di Chanel)

La giovane e bellissima Chanel, dopo una prima esperienza come bibliotecaria, decide per volontà del padre di sperimentarsi come impiegata in un azienda.

Un eccentrico titolare annoiato prenderà in considerazione il suo corriculum e la sottoporrà a dei colloqui sempre più anomali 

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi