Arriverà l’amore?

Dove eravamo rimasti?

Dove inciampa Azzurra? in una buca che si trova per la strada (67%)

Ahi che male!

Inciampo proprio nel tombino aperto per via del mio tacco dodici. Ho preso l’equilibrio cadendoci dentro. Per via della brutta caduta, mi addormento mprovvisamente, come una pera cotta. Quando mi ero svegliata, ero finita dentro un tombino, non uno qualsiasi ma uno incantato. Ho rischiato di rompermi le ossa del capocollo e pure il ginocchio.

Ad un certo punto si era avvicinato un uomo, aveva gli occhi azzurri e indossava un alloro  in testa  e portava una gonnella di colore verde. Mi ero addormentata  di nuovo ma questa volta sentii sussurrare delle voci maschili che dicevano:” Signorina, bella addormentata nel bosco, come sta?” Aprii gli occhi, tutti indossavano una gonne quella e sembravano figli dei fiori e risi”

“Ciao bella addormentata, mi chiamo Bartolomeo Fragolino e sono il fatino del tombino incantato, ha un nome questa bellezza di  fanciulla? Tutti questi ragazzi sono i miei toy boy aggiusta tutto! Se vuole, si faccia visitare dalla fatina Martina Staltina, con la sua frustabcolorata il suo ginocchio diventerà come nuovo!”
“Piacere io sono la principessa Azzurra, per caso c’è un ranocchio pronto a diventare principe e vivere felici e contenti? Tutto questo secondo me è un sogno, quando mi sveglierò voi sparirete! Quello chi è!?? Oddio, c’è un ragazzo che si sta facendo la doccia, tutto nudo e con la panna spray, praticamente si sta avverando il mio sogno erotico di sempre!”
“Vai sempre dritto e quando troverai un carciofo gigante che ti sorriderà  vuol dire che sarai arrivata a casa!”
“Grazie Fragolino!”
Raggiunsi il tombino incantato, c’era Martina Smaltina pronta a vendere alcuni smalti, ho visto il carciofo gigante ma al posto della strada di casa sono finita nel mondo delle fragole e panna dové ci sono torte, frappe e molte cose che fanno venire la glicemia solo a persarle! Attraverso il ponte delle fragole vado avanti, vidi una la zucca trasformarsi in carrozza.  Ballai con il ragazzo turchino e mentre stavo scappando per tornare a casa ho perso lo scarpone da neve, essendo inverno. Ho comprato un muffin alle fragole e ho creato un manuale della principessa imperfetta! Mi sono addormentata su una nuvola di panna. Ho trovato  il principe bello ed imbranato… 

Chi salverà Azzurra dal tombino incantato?

  • È solo un buffo sogno che Azzurra sta sognando? (come continuerà secondo voi?) (17%)
    17
  • Azzurra, riuscirà ad uscire grazie al gps del suo cellulare (83%)
    83
  • un passante che passava per caso... (0%)
    0
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

35 Commenti

  1. Ciao Amy
    Ho letto i tre capitoli e ti dico,in tutta sincerità, che i molti refusi non rendono scorrevole la lettura. Il terzo capitolo si svolge in un’atmosfera più Da favola, a differenza dei due precedenti che contengono riferimenti e contenuti molto “reali” (avrei evitato l’elenco dei marchi dei capi rubati).
    Se t’interessa l’impostazione fiabesca mi permetto di suggerirti “la grammatica della fantasia” di Gianni Rodari (autore che amo molto 🙂 )
    Ciao ciao

  2. Bellissima l’ambientazione urbana, finalmente una principessa lontana dal tipico ideale fiabesco. Mi piace lo svolgimento e questa specie di trip di LSD in pieno giorno (mai che ci capiti io, in un tombino aperto e colmo di stranezze :D) gli unici appunti degni di nota ti sono gia’ stati fatti quindi li rielenco cosi’, piu’ per noia che altro … Stai attento alle coniugazioni verbali ed ai termini, ma per il resto bene cosi’!

    PS. ultimo appunto, per essere una principessa non ha molto della fiaba per bambini, magari un appunto potresti mettercelo alal fine. O rendere la cosa leggermente piu’ sottile.

    Buona panna a tutti 🙂

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi