UN MESE NEGLI STATES

Dove eravamo rimasti?

Siamo ancora nei primissimi giorni: come proseguiranno gli eventi? Alicia, a sorpresa, mostra sempre maggiore confidenza con Riccardo… (64%)

LA NOTTE DELLE SORPRESE

Claudia si presentò alla classe, e noi (io in particolare) la ascoltammo con grande piacere.

All’uscita venni fermato da un collaboratore dell’Istituto, che mi fornì ulteriori raccomandazioni sull’alloggio, dato che in passato avevano avuto problemi con alcuni studenti. Lo rassicurai: avrei prestato la massima attenzione a non causare né danni né problemi, visto che sarebbe stato stupido pagare una penale.

Di ritorno verso casa, una ragazza mi diede un volantino di una festa: perché rifiutare?

 

Entrai nel locale, che era arredato con gusto tipicamente yankee: cercai qualche faccia conosciuta, ma non ne trovai, sebbene il luogo fosse popolato da ragazzi e ragazze della mia età. Una band stava suonando un pezzo rock, e devo ammettere che erano piuttosto bravi. “Signori e signore, benvenuti: noi siamo i Country Brothers, e vogliamo vedere tutti qui sotto a scatenarsi come se non ci fosse un domani: buona serata, e diamoci dentro!!!!”.

Qualcosa mi frenava, e per questo non mi unii alla folla sotto il palco. Ordinai una birra.

 

Capite bene il mio stupore quando, a poca distanza dalla band, in mezzo alla calca, comparve… Alicia. Stava seguendo il ritmo della musica, e un gruppetto di ragazzi le si accostò. Piombai sul palco.

“Alicia, cosa fai qui???”

“Ciao Riccardo! Ehm… avrei voluto dare un’occhiata ai compiti per domani, ma non ce l’ho fatta…”.

Ero ancora parecchio sorpreso. “Non offenderti se adesso sarò totalmente sincero: mi sarei aspettato di incontrare chiunque, tranne te…”.

“Nessun problema! Anch’io sono stupita da me stessa: però sono una vera appassionata di musica, e quando mi hanno dato l’invito, non ho saputo resistere!”

“Hai fatto bene! D’altronde, si vive una volta sola, o no???”

“Vero!!!”

Erano trascorsi solo pochi giorni dall’arrivo a New York, ed ero convinto che Alicia fosse una ragazza chiusa, timida, incerta. Invece avevo di fronte una giovane donna di tutt’altra indole: è proprio vero che le apparenze ingannano…

 

Nel frattempo la band aveva iniziato a scandire pezzi molto energici: il ritmo era davvero trascinante.

“Ora basta parlare, Riccardo! Godiamoci la serata!!!”

La presi in parola: ballammo senza sosta per oltre due ore, attirando molti sguardi.

 

 

Gli inservienti incominciarono a pulire i pavimenti. Era già ora di andare.

“Complimenti Riccardo, pochi uomini hanno la tua stessa energia!”

“Ti ringrazio… Anche tu non scherzi! Altro che la Alicia del corso, sembri davvero un’altra persona!!!”

“Tutti hanno un lato segreto, ricordatelo sempre…”, rispose con fare ambiguo.

 

Percorrevamo le strade buie nella notte americana: erano le tre passate e New York riposava, in attesa di un’altra giornata da vivere a cento all’ora. Non c’era anima viva.

 

Di lì a pochi istanti, accadde qualcosa d’imprevisto: la seconda sorpresa della serata, potremmo definirla.

Cosa avviene?

  • Riccardo e Alicia, esausti e un po’ ubriachi, si perdono. (33%)
    33
  • I due scorgono la loro insegnante: è a terra, svenuta. (17%)
    17
  • Riccardo torna in stanza e incontra il suo coinquilino: è il batterista dei Country Brothers. (50%)
    50
Loading ... Loading ...
Categorie

Lascia un commento

51 Commenti

  • Va a Bologna… e dove sennò?
    Bellissimo capitolo, tante frasi che ti ruberei volentieri: “rispecchiava le montagne russe dei miei sentimenti… sarei entrato a gamba tesa sull’argomento… avrei evitato di circumnavigare l’Africa per giungere al punto” mi fermo qui 😉
    Sorprendici con un finale romanticissimo, a presto.

    • Sono molto contento che tu abbia apprezzato il capitolo: sento davvero che c’è stata un’evoluzione nella mia scrittura, dal primo episodio. Per l’ultima puntata, vedremo di fare del nostro meglio: ho già delle idee, cercheremo di metterle in pratica, facendoci guidare dall’ispirazione. A presto! 🙂

  • Dai!!! L’hai portata in un ristorante turco?? E ti piace Laura Pausini?? ahahahah, vabbè, ti perdono perchè gli eventi che narri mi piacciono moltissimo e voglio leggere il seguito 😉
    Ma stavolta dico Fratello, non mi va di complicargli la vita più di tanto, è una coppia che finziona…

  • Mi piace l’idea che si ritrovi il batterista in camera, al suo ritorno.

    Ho iniziato a leggerti per via dl commento che ti ha fatto Luca al primo episodio. Ero curiosa di capire cosa tu avessi scritto di così “antidiluviano” da guadagnarti un rimprovero generazionale. ahahahaha, ma sinceramente – sarò vecchietta – non ho trovato nulla che mi comunicasse stacchi di generazione. E’ tutto molto chiaro e anche interessante, mah…. chiederò a Luca…. 😉
    Mi ha colpito molto l’entrata in scena di Claudia. Ho trovato strano che non si sia voluto proseguire per quella strada, era più attraente della portoghese. Voglio dire, tu hai scritto in modo intenso l’incontro con Claudia e io ne ho percepito che era lei che volevi portare avanti. Evidentemente gli altri lettori non lo hanno percepito, o non la pensano come me …. ahahah, e così siamo qui a parlare di Alicia che a me, personalmente, non dice molto. Sono sicura che Claudia rispunterà fuori, prima o poi, o almeno mi piacerebbe 😉 Il batterista potrebbe essere suo fratello, :), mettiamoli in camera insieme e vediamo che succede 😉

    • Grazie per il commento molto dettagliato.
      Ti dirò, la possibilità che siano i lettori a decidere lo sviluppo della storia è sia stimolante che limitante per gli scrittori, i quali magari hanno in mente un determinato sviluppo della storia, ma le votazioni finali dicono altro.
      Di sicuro io ho in mente di introdurre altri personaggi per favorire lo sviluppo della storia. Sul computer ho già pronti i prossimi episodi: Claudia di sicuro riapparirá, mentre il batterista sarà un personaggio… particolare.
      Ti saluto

  • Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza utente. Cliccando su Accetto acconsenti all'utilizzo di cookie tecnici e obbligatori e all'invio di statistiche anonime sull'uso del sito maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi